Amazon lancia una nuova maratona di shopping, con milioni di prodotti a prezzi da non perdere.

Il 10 e l’11 luglio la piattaforma di Jeff Bezos sarà il punto di ritrovo perfetto per fare acquisti super convenienti.

Tutto questo per 30 ore e con centinaia di migliaia di offerte lampo. 

A Milano festa in Parco Sempione

In Italia, Milano è stata scelta come palcoscenico per festeggiare e dare il via al fantastico appuntamento del Prime Day.

L’evento è fissato per domenica 9 luglio, a partire dalle 20.00 in piazza del Cannone (dentro Parco Sempione, proprio dietro l’ingresso principale del Castello Sforzesco), con Sunset in the Park!

In compagnia di Amazon e di tanta bella gente, si vivrà un tramonto più movimentato del solito… con l’intrattenimento curato da Max Brigante e dalla crew di Radio 105!

Una serata ricca di spettacolo e divertimento, con tante sorprese: il modo perfetto per prepararsi alle 30 ore di shopping online più sfrenate dell’anno!

Per partecipare, accreditati qui: https://sunsetinthepark.eventbrite.it

Come funziona Amazon Prime Day

A differenza delle due precedenti edizioni, in cui era di 24 ore, quest’anno il Prime Day durerà 30 ore: quindi ancora più tempo per fare affari!

Per la prima volta, l’evento di Amazon raggiungerà ben 13 Paesi in tutto il mondo, con le new entry Cina, india e Messico.

Le promozioni, oltre ad essere riservate ai clienti Prime, sono rivolte a tutti!

Si potrà approfittare dell’occasione per avere i primi 30 giorni di abbonamento Prime completamente gratis. 

LEGGI ANCHE: Le 5 mete da sogno degli studenti universitari italiani

Come approfittare delle offerte

Bisognerà essere veloci ed organizzati.

Proprio per questo, infatti, l’app per il nuovo Prime Day (scaricala qui) è un ottimo aiuto.

Utilizzarla è semplicissimo: vai in “impostazioni” e autorizzala ad inviarti le notifiche relative alle offerte che stai seguendo.

In questo modo, saprai subito quando sono disponibili.

Le promozioni saranno suddivise tra 10 temi e interessi: si va dagli “Appassionati di tecnologia” fino agli “Esperti di bricolage”.