Earth due parole sul futuro. Quali sono le due parole – una da tenere e una da eliminare – per il futuro del pianeta Terra?

Questa, infatti, la domanda che Pietro Spagnoli e Ornella Ricca hanno posto a più di 550 ricercatori da tutto il mondo.

Ne è nata un’installazione artistica itinerante che dal 10 al 27 ottobre sarà esposta al Campus Scientifico di Mestre.

L’inaugurazione, martedì 10 alle 16.00, avrà come ospite Ruth Fe Salditos, produttrice delle Filippine, che da anni si batte per un’economia che tuteli uomo e terra.

Earth, due parole sul futuro

Il progetto culturale Earth, realizzato dall’Ateneo in collaborazione con gli artisti, è volto a sensibilizzare e accrescere l’attenzione sui temi che riguardano il Pianeta Terra, favorendo, attraverso l’opera artistica, un dialogo e una riflessione su passato, presente e futuro del nostro Pianeta.

Il lavoro prende spunto dagli ostraka, i frammenti di vaso su cui nelle città stato della Grecia antica si votava per elevare o bandire alcuni cittadini.

Da qui, i due artisti hanno interrogato oltre 550 accademici e ricercatori per conoscere le loro coppie di concetti per il futuro.

LEGGI ANCHE: In Italia pochi laureati e 13 milioni di adulti ignoranti: il rapporto Ocse

Ca’ Foscari sostenibile

Laboratori, incontri e attività nelle varie sedi di Ca’ Foscari stimoleranno inoltre il coinvolgimento attivo della comunità universitaria e del territorio.

Il progetto rientra nel programma Ca’ Foscari sostenibile ed è svolto in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica, il Dipartimento di Scienze Molecolari e Nanosistemi e la Biblioteca di Area Scientifica.

L’installazione, curata da Diego Mantoan, verrà esposta nel Campus Scientifico di Mestre – Edificio Alfa, dal 10 al 27 ottobre 2017.

L’inaugurazione sarà un’occasione di dialogo tra l’ospite Ruth Fe Salditos, Alessandro Franceschini, vicepresidente di Altromercato, e gli artisti Pietro Spagnoli e Ornella Ricca.

L’incontro si terrà presso l’Auditorium “Danilo Mainardi” alle ore 16.00.

In ogni caso, per maggiori informazioni in merito al progetto, clicca qui per consultare la pagina dedicata.

LEGGI ANCHE: Nasce C.Lab Torino, uno spazio informale e creativo per gli studenti

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here