Arriva a Varese, per una lunga chiacchierata con gli studenti dell’Università degli Studi dell’InsubriaMauro Pagani.

Polistrumentista, compositore, autore e produttore discografico, già membro della PFM, l’occasione è data dall’incontro “Sogni creatività e mestiere. Cinquant’anni di chilometri, canzoni e aquiloni”.

In programma giovedì 30 novembre alle ore 15, nell’aula magna del Collegio Cattaneo di via Dunant 7, l’ingresso è libero fino a esaurimento posti.

L’evento è organizzato dal Centro di Ricerca in “Mass Media e Società” dell’Università degli Studi dell’Insubria.

Attraverso la voce di Mauro Pagani, collaboratore di De André, Ligabue, Mia Martini, Vinicio Capossela, e molti altri protagonisti della musica italiana, si rifletterà sul mestiere della musica e non solo. 

LEGGI ANCHE: Disabile ma in piedi per la laurea: il video che ha commosso il mondo

Mauro Pagani, una vita in musica

Nato nel 1946 a Chiari, Brescia, ha cominciato a studiare il violino da bambino, poi la chitarra elettrica, partendo da una educazione classica ha sviluppato l’amore per la canzone d’autore e la cultura popolare.

Ha fatto parte della Premiata Forneria Marconi nel ruolo di flautista, violinista e cantante, e ha collaborato con molti altri autori e musicisti italiani.

È anche autore di colonne sonore, nota la sua collaborazione con il regista Gabriele Salvatores. 

All’incontro prenderanno parte il professor Antonio Maria Orecchia, docente di Storia contemporanea all’Università degli Studi dell’Insubria e Andrea Bellavita, docente di linguaggi televisivi e crossmediali.

LEGGI ANCHE: In Italia 50% dei diplomati all’università. 1 su 3 fa lavoro diverso dagli studi

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here