2017: duecentocinquant’anni dalla decisione di Cosimo di salire sull’elce del giardino di Ombrosa, sessanta dalla pubblicazione del Barone rampante.

Stesso intervallo cronologico dell’archetipo del romanzo storico “Waverley, or ’Tis Sixty Years Since”.

Le ricorrenze offrono l’occasione di riflettere su questioni correlate all’opera calviniana, muovendo dall’idea-immagine centrale di una vita sempre sugli alberi.

LEGGI ANCHE: “Ho 26 anni e penso alla morte”: lo sfogo di un’ex studentessa universitaria

Il Barone rampante di Calvino: se ne parla a Milano

Forza stilistica e conoscitiva del libro: i partecipanti al convegno internazionale di studi che si svolge all’Università di Milano-Bicocca, infatti, partiranno da lì per una riflessione a tutto tondo su Calvino.

Il convegno, quindi, si terrà mercoledì 18 ottobre (ore 14.30, aula 102) e giovedì 19 ottobre (Auditorium Guido Martinotti, edificio U12).

Si tratta del terzo evento dedicato al romanzo calviniano.

Dopo l’esperimento di lettura condotto da Giuliano Scabia a Bicocca lo scorso 27 aprile e il convegno che si è tenutosi a Ginevra lo scorso 15 giugno («E io non scenderò più»: 250 anni fa Cosimo Piovasco di Rondò saliva su un albero).

Il ciclo si chiuderà, infine, il prossimo 14 dicembre alla Sapienza di Roma con la Giornata internazionale di studi «Il barone rampante». Fortuna e diffusione.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here