Il ruolo delle scienze forensi sulla scena del crimine: limiti e possibilità” è il seminario di studio che Roberta Bruzzone terrà all’Università di Udine.

giovedì 15 febbraio dalle 11.30 nell’aula 3 in via Tomadini 30 a Udine.

Il seminario è aperto a tutti gli interessati.

Introdotta dal prof Andrea Scella, l’ospite parlerà della sua esperienza professionale in rapporto agli accertamenti da fare sulla scena del crimine.

L’ingresso è libero, fino ad esaurimento posti.

Seminario sulle scienze forensi a Udine

L’appuntamento è il primo di un ciclo di incontri con esperti organizzato dal Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università di Udine.

L’obiettivo è offrire occasioni utili per affrontare temi di interesse e attualità.

L’evento ha il patrocinio dell’Ordine degli Avvocati di Udine e valido per il riconoscimento di 2 crediti formativi non obbligatori agli avvocati e praticanti.

“Questo incontro – anticipa Scella – vuole avvicinare i nostri studenti, attuali e futuri, alle potenzialità delle scienze forensi nella ricostruzione dei fatti oggetto di giudizio penale”.

“L’uso di tecniche scientifiche, pur non immuni da rischi di manipolazione, è sempre più determinante in numerosi casi”.

LEGGI ANCHE: Un corso di studi sulla ricerca della felicità e sul come vivere bene

Chi è Roberta Bruzzone?

Criminologa, psicologa forense ed esperta di analisi della scena del crimine, svolge attività di consulente tecnico.

Presidente dell’Accademia internazionale delle Scienze forensi e docente accreditata presso gli Istituti di Formazione di Polizia di Stato e Arma dei Carabinieri.

Infine, è anche consulente scientifico di numerosi programmi televisivi che trattano tematiche relative a fatti criminali.

LEGGI ANCHE: Nasce la figura dell’ingegnere forense: al via il Master a Torino