ATTENZIONE: Ecco un nuovo articolo della rubrica settimanale interamente curata da Nicola Guarino e Attilio Cordaro, autori del libro Come Laurearsi Velocemente e con Voti Alti (disponibile su Amazon), quindi continua a seguire i prossimi articoli pubblicati ogni lunedì.

Bentornato nella seconda puntata di questo sequel chiamato “I 7 spietati nemici degli studenti lavoratori”.

Lunedì scorso abbiamo visto i primi due nemici (se non hai letto l’articolo puoi farlo QUI): i professori e i colleghi universitari NON lavoratori di merda.

Oggi ne vediamo insieme altri 3 per poi concludere con gli ultimi 2 lunedì prossimo.

Prima di procedere però, vogliamo farti una domanda: quante volte ti è capitato di cercare di parlare delle difficoltà e degli ostacoli che incontri da studente lavoratore con qualcuno che studia soltanto e di non essere capito? Beh, a noi un mare di volte!

► Accedi Ora al Video-corso gratuito per scoprire i 3 segreti che hanno permesso a Nicola e Attilio di conciliare studio, lavoro e vita privata in modo efficace e laurearsi velocemente e con voti: https://www.laurearsilavorando.com/video-corso-gratis/

E adesso procediamo spediti a vedere da vicino altri 3 terribili nemici degli studenti lavoratori!

Andiamo!

Il Nemico n°3 degli studenti lavoratori: la tua famiglia

Non è assurdo???

Cioè, la tua famiglia che dovrebbe sostenerti, supportarti, darti la forza di un leone anche in quei giorni in cui senti più pressante il peso sulle tue spalle di tutto ciò che stai portando avanti, in realtà, molte volte, È TUA NEMICA!

Lo sappiamo che sono parole abbastanza forti quelle che stiamo dicendo e che molti, leggendole, storceranno il naso…ma ti invitiamo a continuare a leggere senza pregiudizi!

Vedi, i tuoi familiari, da tuo padre a tua madre passando per fratelli e sorelle, alle volte sembrano tutti coalizzati contro di te e contro quello che fai.

E proprio quando ti vedono spossato, stanco, stressato, nervoso, se ne escono con odiose frasi che ti fanno saltare i nervi e gridare come un diavolo infernale.

E cioè:

“Eh ma che pensavi??? Io te l’avevo detto che studiare e lavorare contemporaneamente è praticamente impossibile!!! Pensi che durerai ancora molto, continuando di questo passo??? Fidati, è meglio fare una cosa e farla bene. Altrimenti crollerai!!!”

Ecco, quante volte hai perso il lume della ragione dietro sparate di questo tipo??

Lo sappiamo, ti capiamo.

Frecciatine così, più o meno pungenti e/o velate, ce le siamo sentite dire tutte, noi studenti lavoratori.

E sappiamo quanto ferisce subirle.

Quanto ti fa male dentro sentirti in effetti, solo.

Il solo che capisce se stesso e quello che sta provando.

► Accedi Ora al Video-corso gratuito per scoprire i 3 segreti che hanno permesso a Nicola e Attilio di conciliare studio, lavoro e vita privata in modo efficace e laurearsi velocemente e con voti: https://www.laurearsilavorando.com/video-corso-gratis/

Il Nemico n° 4 degli studenti lavoratori: i datori di lavoro

Quante volte hai chiesto un permesso al tuo datore per fare un ricevimento o ancora di più, a causa di un esame, e non te lo ha concesso oppure lo ha fatto facendoti paranoie allucinanti, magari lanciandoti qualche frecciatina del tipo “se continui così finisce male”?

A noi lo puoi dire…

Beh…in casi come questi, il tuo datore di lavoro si trasforma in un “temibile” nemico.

Cerca di amplificare al massimo lo stress e l’ansia che hai addosso magari proprio a ridosso degli esami tentando di spezzare quel delicato equilibrio tra studio e lavoro che a tutti i costi cerchi di mantenere e difendere da mesi, se non da anni ormai.

Spesso le minacce sono velate, e ti fanno venire un nodo alla gola e un blocco in mezzo al petto ogni volta che sai che dovrai andare nel suo ufficio, chiudere la porta e chiedergli di concederti un turno libero per via dello studio.

Ma cosa lo spinge a comportarsi in questo modo?

Il motivo potrebbe essere perché “non può farlo”, cioè il lavoro in azienda è troppo e rischia di trovarsi in seria difficoltà se manchi anche solo per un pomeriggio o una giornata.

Ma saresti sorpreso se scoprissi che ci possono essere anche altre motivazioni per cui decide di farti problemi per i permessi studio, e cioè che semplicemente pur potendo “non vuole farlo”.

Invidia personale?

Magari ha dei figli all’Università che non lavorano e che hanno meno risultati di te che attualmente lavori e studi contemporaneamente?

Le ragioni possono essere mille.

Ma sta di fatto che lui è lì, pronto, a colpirti magari proprio quando mostri debolezza.

Concordi?

Ti è mai capitato?

► Accedi Ora al Video-corso gratuito per scoprire i 3 segreti che hanno permesso a Nicola e Attilio di conciliare studio, lavoro e vita privata in modo efficace e laurearsi velocemente e con voti: https://www.laurearsilavorando.com/video-corso-gratis/

Il Nemico n°5 degli studenti lavoratori: l’eccessiva burocrazia di un sistema universitario che funziona male

Ricordati tutte le volte in cui sei rimasto bloccato per intere giornate allo sportello di qualche segreteria universitaria solo per sbrigare una pratica,magari per consegnare due moduli (ok, adesso per fortuna molte delle cose si fanno online, ma la burocrazia rimane comunque molta), per ritirare il badge della mensa che utilizzerai tre volte l’anno perché non hai tempo per goderti un pranzo come si deve per la maggior parte della settimana, e proprio quando pensavi di aver risolto in realtà…

…sei costretto a tornare un altro giorno, o ti viene detto che per quello che cercavi devi tornare quando c’è l’impiegato che se ne occupa…

Ecco, in quelle situazioni, la burocrazia è il tuo nemico.

E lo è tutte le volte che le tue giornate vengono accartocciate e buttate nel cestino da parte di impiegati e funzionari lenti e/o scansafatiche, pagati grazie alle tasse universitarie che ti sei sudato col sangue dei soldi dei tuoi stipendi.

Attento alla burocrazia, che vuole la morte della tua moneta più preziosa: il tuo tempo.

>> Se poi ti piacerebbe invece scoprire come gestire il tuo tempo in modo efficace acquisendo un vero e proprio sistema che ti permetta di sfruttarne al massimo ogni singola goccia, allora afferra la tua copia personale del libro “Come Laurearsi Velocemente e con Voti Alti” in vendita su Amazon! <<

Conclusione

Siamo giunti alla fine di questa seconda parte della carrellata dei 7 spietati nemici di ogni studente lavoratore.

Ne restano

Adesso, in attesa di scoprire gli altri due che vedremo nella III parte, lunedì prossimo, non ti rimane che fare due cose:

  1. Cercare nuove informazioni che ad oggi ti mancano ⇒ e puoi trovarle in QUESTO LIBRO!
  2. Cercare degli alleati degni di te (e solo i tuoi simili possono essere tali).

E’ proprio il punto n°2 che ci ha spinti a creare la prima e unica community italiana dedicata agli studenti lavoratori, in cui condividiamo strumenti, tattiche e strategie per conciliare studio, lavoro e vita privata.

► Accedi Ora al Video-corso gratuito per scoprire i 3 segreti che hanno permesso a Nicola e Attilio di conciliare studio, lavoro e vita privata in modo efficace e laurearsi velocemente e con voti: https://www.laurearsilavorando.com/video-corso-gratis/

La community è il posto ideale per condividere la propria esperienza di lavoro e studio, e dentro ci troverai tantissimi altri studenti lavoratori ambiziosi e determinati come Te che vogliono laurearsi velocemente e con voti alti e ottenere i risultati universitari degni degli enormi sacrifici che stanno facendo.

Per oggi e per questa seconda parte è davvero tutto.

Alla terza, lunedì prossimo.

Ciao e a presto!

Ad un futuro degno degli enormi sacrifici che stai facendo