Gli amici te l’avevano detto ma tu niente, preso dall’entusiasmo della serata hai iniziato a scolarti bicchieri di negroni come fossero limonata a ferragosto.

Insomma, hai avuto una serata ad alto tasso alcolico in cui i cicchetti hanno iniziato a piovere come coriandoli a carnevale e domani hai un esame o la riunione in ufficio con i capi d’azienda e non sai cosa fare per avere una faccia umana.

Impresa ardua dal momento che hai parlato mezzora con i nani in giardino, dormito nella cuccia del cane pensando che il tuo letto si fosse leggermente infeltrito e camminato senza scarpe per due chilometri senza essertene minimamente accorto.

I rimedi contro la sbronza pre esame

I rimedi per uscire da una sbornia esistono: o vi prendete a randellate con una trota presa dal freezer oppure seguite queste poche, semplici regole:

ACQUA

Il rimedio più antico del mondo è racchiuso nella formula chimica H20.

L’idratazione è la prima delle soluzioni per smaltire una sbornia, almeno un bicchierone per ogni drink ingerito. In questo modo verranno ripristinati i liquidi a causa dell’alcol ed espulsa la piccola quantità di etanolo ingerita, attraverso urina e sudore.

Se non riesci ancora ad entrare in casa, fino al frigo, attaccati alla pompa per l’irrigazione del prato e vedrai che in breve ti sentirai subito meglio.

GHIACCIO

Non te lo devi spaccare in testa o lanciarlo dal balcone per vedere quanto arriva lontano ma poggiarlo sulla fronte e sul collo avvolto in un canovaccio.

Il ghiaccio o l’acqua fredda, avendo un grande potere rinfrescante e rigenerante ti consentono di tornare vigile dopo la mazzata alcolica.

I punti peculiari sono il viso e i polsi ma in generale una bella doccia fresca (a meno che non abbiate mal di pancia e vomito) è sempre consigliata.

CAFFE’

Il caffè, un po’ come il ghiaccio, non riesce a farti smaltire una sbronza ma riesce a contrastare gli effetti sedativi dell’alcol aiutandoti a mantenerti sveglio e attivo, oltre a sconfiggere il terribile mal di testa.

Il consumo di caffè, d’altra parte, è consigliato solo se strettamente necessario e il giorno successivo, dopo un considerevole riposo.

Mai bere un caffè dopo una serata alcolica, non farai che aumentare la disidratazione e irritare le mucosa gastriche già messe a dura prova dai drink.

FRUTTA

Toccasana per eccellenza di un post sbronza è l’assunzione di frutta e verdura, ricchi di acqua e zuccheri perfetti per il ripristino delle funzioni corrette dell’organismo.

Si consigliano principalmente quelli ricchi di vitamina B quali: mele, arance, mandorle, nocciole, noci, ortaggi verdi freschi.

CIBO LEGGERO

Al contrario di ciò che si possa pensare, per smaltire una sbornia non è consigliato ingerire alimenti di difficile digestione perchè a livello metabolico i livelli glicemici sono bassi, il fegato e lo stomaco sono stati mesi a dura prova, il sangue è più acido, i radicali liberi aumentano e molte vitamine del gruppo B sono state spese nella detossificazione dell’etanolo.

Quindi niente panino con la parmigiana ma un bel pezzo di pane con la marmellata, miele e frutta e tornerete in forma in brevissimo tempo.

ATTIVITA’ FISICA

Ovviamente mai andare a fare una corsetta a stomaco vuoto o in stato di ebrezza se non si vuole rischiare di essere investiti da una macchina sul ciglio della strada.

L’attività fisica però aiuta l’organismo a secernere l’etanolo attraverso il sudore e a liberarsi delle tossine “avvelenate” dopo una bella sbronza in discoteca.

BICARBONATO

Mai assumere aspirina dopo una ciuccata perché l’acido citrico danneggia considerevolmente le mucosa gastriche.

Un bicchiere di acqua e bicarbonato oppure una pastiglia di ibuprofene saranno più che sufficienti.

DORMIRE

Dormire a sufficienza (almeno 7 ore) è la regola basilare per sconfiggere un’ubriacatura e rimettervi in sesto.

Se tutte queste regole non saranno efficaci, allora per voi non ci sarà nulla da fare!

Un grosso in bocca al lupo amici dal gomito facile e la prossima volta andateci piano.