1 – Profumiera alias puttansuora: un classico della letteratura italiana. Una dote che si trasmette geneticamente, quella riempirsi la bocca di parole e di promesse senza mai realizzarne una.

2 – La crocerossina: sente l’irrefrenabile desiderio di guarire gli animi più spietati. Essenzialmente attratta dagli uomini senza speranza, è il sogno di quelli che non vogliono una donna ma una domestica (e quindi tutti). Hanno creduto troppo nella storia fra Ryan e Marissa e sperano in un seguito altrettanto eccitante.

esercito-corpo-delle-crocerossine-che-sfilano

3 – La fashion addicted: la sua vita gira attorno alla moda. Si applica in molteplici sedute di shopping trascinando al loro interno fidanzati, mariti, amanti. Apprezza la vita mondana delle amate fashion influencers, frequenta solo posti in voga, rasenta la perfezione estetica in qualsiasi circostanza, esagerasi in molte altre.

4 – La psaico: la psicopatica. Ce ne sono a quintalate. Si tratta di una categoria che ne comprende molte altre e tutte sono nettamente preoccupati: c’è la gelosa patologica, la stalker, quella che anche se togli la visita su whatsapp aspetta con ansia che tu sia online, quella che urla se non pieghi le mutande in modo simmetrico e quella che con gli occhi da isterica ti chiede come sta con il nuovo taglio di capelli che non si è mai verificato solo per metterti alla prova.

5 – Le green: siamo nell’era del biologico, dell’ecosostenbile, della spesa da Natura Si. Il web ci ha fatto il lavaggio del cervello e le donne sono le prime vittime di questa “doccia” mediatica. Professa il buon mangiare, sostiene che tutto ciò che non sia biologico è in realtà fortemente cancerogeno, quando mangia al McDonald’s lo fa sotto programma di protezione per nascondersi da occhi indiscreti.

6 – Le invidiose delle amiche: competizione è la loro parola chiave. Gelose di tutto ciò che di buono capita alle proprie amiche, cercano di far loro le scarpe. Le donne sono stronze, c’è poco da fare.

2535655557

7 – Le donne per il sociale: stimolate da ciò che di buono c’è al mondo,  addicted della pace tanto professata a Miss Italia, sono quelle che la beneficenza non è mai abbastanza. Con difficoltà si mantengono riservate, dovrebbero imparare a tenersela stretta stretta quella cosina lì ma, purtroppo, in balia della povertà decidono di regalarla con orgoglio.

8 – Le politicanti: aspirano alla “cattedra” di Lucia Annunziata, rinunciano alla vita sociale per guardare Ballarò ePresa diretta. Partecipano con entusiasmo a convegni di vario genere, al mattino passeggiano col quotidiano sotto braccio pronte a commentare la situazione imbarazzante del governo.

p26183-620x350

9 – Le chicethouse: categoria strana da descrivere; sono quelle sempre vestite di rosa, con la collana di perle al collo, truccate di tutto punto,  che coordinano l’ombretto alla maglia del giorno. Piene di brillantini, ritoccano il lucida labbra dalle 30 alle 50 volte. Imbarazzanti.