Il silenzio è d’oro? Non per chi deve svolgere calcoli, però.

Per migliorare l’abilità aritmetica sono più preziosi il rumore della pioggia o l’ascolto di un sottofondo ritmico e stimolante.

Lo afferma uno studio del dipartimento di Psicologia dell’Università di Milano-Bicocca, pubblicato sulla rivista scientifica PLOS ONE.

Ascoltare musica o pioggia rende più bravi con i calcoli

Il gruppo di ricerca, coordinato da Alice Mado Proverbio, ha analizzato l’influenza di diversi tipi di ascolto musicale, rispetto ai suoni della natura e rispetto al silenzio, sulla capacità di studenti universitari di eseguire a mente delle operazioni aritmetiche.

Allo studio hanno partecipato 50 studenti, provenienti da corsi di studio umanistici e scientifici.

Ai partecipanti, seduti di fronte a uno schermo con indosso una cuffia, sono state presentate 180 operazioni aritmetiche.

Le operazioni potevano essere divisioni, moltiplicazioni, sottrazioni o addizioni, sia facili sia difficili.

LEGGI ANCHE: Apple Music a 4,99 euro per gli studenti: la promo si allarga

Il silenzio non aiuta

Il silenzio è risultato dannoso quando i partecipanti dovevano risolvere operazioni aritmetiche difficili.

La percentuale di risposte corrette è stata inferiore e i tempi di risposta più lenti rispetto alla condizione di ascolto della musica o della pioggia.

La prestazione era comunque migliore per tutti durante l’ascolto della pioggia o della musica.

LEGGI ANCHE: Ascoltare musica è come fare sesso: guarda cosa succede nel corpo