L’Unesco decide di dare libero accesso alla propria biblioteca digitale mondiale, per venire incontro agli studenti a casa per l’emergenza coronavirus.

Un patrimonio immenso quello messo a disposizione dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura, che comprende libri, mappe, fotografie e filmati, da ora accessibili gratuitamente dal sito della biblioteca.

Qui il link: https://www.wdl.org

Unesco, biblioteca digitale libera: metà studenti del mondo ha ha una scuola

La metà degli studenti di tutto il mondo in questo momento non ha una scuola in cui andare per via dell’epidemia da coronavirus.

Sono oltre 850 milioni gli alunni di tutte le età – dalle elementari all’università – che non stanno frequentando le lezioni.

Sono 959.229.657 fra scolari e universitari gli studenti a casa per la chiusura delle scuole in 105 Paesi.

Inoltre, altri 551.872.260 studenti e scolari sono interessati dalle chiusure parziali in altri 10 Paesi: Bhutan, Brasile, Canada, India, Filippine, Russia, Gb, Usa (scuole chiuse in 20 Stati), Uruguay e Vietnam.

credit photo: Finestra sull’Arte

LEGGI ANCHE: Università: le novità del Decreto Cura Italia, tra lauree e tasse rimandate