Il costo degli affitti è sicuramente una delle spese più corpose che incidono sui bilanci degli studenti universitari.

E spesso e volentieri sono causa di grossi sacrifici e addirittura dell’abbandono degli studi.

Secondo uno studio di immobiliare.it, nella classifica delle città più care d’Italia del 2018, al primo posto si trova Milano.

Le città con gli affitti più cari del 2018

Affittare una stanza singola nel capoluogo lombardo costa, in media, 543 euro al mese, con un aumento del 3% rispetto al 2017.

Inoltre, per quanto riguarda l’affitto di una doppia, il costo è superiore alla media di altre città italiane: gli studenti pagano 368 euro, ovvero circa 80 euro in più.

Dopo Milano, la città al secondo posto nella classifica è Roma, con un prezzo medio di una singola di 428 euro.

Per quanto riguarda il posto letto in una doppia, invece, si paga all’incirca 240 euro, mentre 200 in una tripla.

In questa classifica relativa al 2018, Bologna ha superato Firenze: le singole costano all’incirca 400 euro (12% in più rispetto al 2017).

Anche in altre città italiane, come Bari, Napoli, Catania e Padova, i costi sono in ascesa.

Tra questi aumenti, però, è Palermo la città con l’aumento maggiore dei prezzi: in un anno, infatti, sono aumentati del 14%.

LEGGI ANCHE: Sofan, l’app per vedere lo sport sul divano di altri: l’idea di 3 universitari