Sapete comete funziona la sospensione degli studi universitari e chi può richiederla?

Vediamolo insieme!

La carriera universitaria, lo sapete benissimo, può essere costellata di imprevisti e rallentamenti vari.

Proprio per questo, a volte, è necessario un periodo di stop, più o meno temporaneo, dagli studi universitari.

[themoneytizer id=”16529-1″]

 

Come funziona la sospensione degli studi universitari?

Questa sospensione è regolamentata, più o meno in maniera simile, in tutte le università; siano telematiche o tradizionali.

Tuttavia, però, per avere informazioni più dettagliate e comunque certe, contattare i singoli atenei è sempre la miglior cosa.

Lo stop degli studi universitari può essere richiesta per un intero anno accademico.

Una volta ottenuta, lo studente non deve pagare le tasse per il periodo interessato e, ovviamente, non può sostenere esami.

Importante: il periodo di stop non verrà conteggiato né ai fini del termine di conseguimento del titolo di studio, né tantomeno nella determinazione degli anni fuori corso.

LEGGI ANCHE: Niente più tesi cartacea: stop a carta stampata e rilegature

[themoneytizer id=”16529-2″]

 

Chi può richiederla?

La sospensione può essere richieste dallo studente nei seguenti casi:

  • svolgimento del servizio militare;
  • svolgimento del servizio civile;
  • per maternità;
  • per ricovero ospedaliero prolungato.

LEGGI ANCHE: Universitari in cucina: italiani salutisti ma non vogliono imparare a cucinare