Quante volte vi sarete trovati a dover creare un curriculum vitae per qualcosa di “serio” e vi siete chiesti da dove iniziare!

Soprattutto per concorsi pubblici o istituzionali, la sua redazione deve essere comunque il più perfetta possibile e deve seguire determinate regole.

Alcune domande che sicuramente vi siete fatte, sono:

  • Cosa cercano in un candidato?
  • Qual è il valore aggiunto che potrei portare?
  • Chi legge la mia domanda?

Curriculum vitae: chi è il candidato ideale?

Facile a dirsi, un po’ più difficile da farsi. Il candidato ideale, in primis, corrisponde a tutti i requisiti della descrizione del posto di lavoro.

Altri punti a suo favore sono senz’altro la conoscenza delle lingue straniere, l’essere altamente motivato, il possesso di un ottimo livello di istruzione e l’essere in grado di scrivere ovviamente bene, in maniera rapida e concisa.

Conoscenza delle lingue e certificati sono utili?

Sia in Italia che nel mondo Erasmus, la concorrenza è di certo molto alta.

Proprio per questo, infatti, stage, esperienze internazionali, prova dell’uso di lingue straniere, certificati/corsi di formazione sono di certo ottimi vantaggi.

Inoltre, una certa coerenza nello “sviluppo della carriera” può essere positivamente rilevante e giocare a vostro favore.

LEGGI ANCHE: Sogni una carriera da ambasciatore? Scopri cosa fanno i diplomatici

Consigli nella stesura di un curriculum

Prima di presentare una domanda, e quindi scrivere il vostro curriculum, leggete molto attentamente l’avviso o l’annuncio del caso.

Prestate molta attenzione a tutti i requisiti richiesti… e rileggete ancora!

Può sembrare scontato… ma ricordatevi di non mentire e allo stesso tempo di non sottovalutarvi! Ciò che comunque contano, sono conoscenze e competenze.

Al colloquio/intervista, sii smart

Curate il vostro aspetto (sia che si tratti di un colloquio di persona o in conference call).

Siate il più possibile puntuali, curate il linguaggio del corpo, ascoltate con parecchia attenzione ogni domanda che vi viene posta.

A tutto rispondete in maniera perentoria, senza girarci attorno. Inoltre, al termine del colloquio, sforzatevi di fare delle domande… ovviamente pertinenti.

Dove trovare un buon modello di Curriculum vitae?

Su diversi siti web troverete numerosi modelli già precompilati. Eccone alcuni:

  • per il modello e/o facsimile di curriculum vitae già compilato, scritto anche in varie lingue differenti, è possibile consultare il sito di Europass Europa;
  • 4yougratis è consigliato in particolare per le lingue italianainglese tedesca;
  • Su Microsoft Office troverete soluzioni specifiche per singole professioni, oltre a modelli di cv base;
  • Unipa è un sito molto utile per trovare un modello di cv europeo in formato Word;
  • Il sito Moduli offre diversi esempi in PDF o Word.

Qualche consiglio utile per compilare il Cv

Oltre a compilarlo in maniera corretta e, ovviamente, inserendo tutti i vostri dati, ecco qualche consiglio che potrebbe tornarvi utile.

Se avete poche esperienze lavorative (o quelle che avete non corrispondono al tipo di offerta), ponete più attenzione alla sezione dedicata alla formazione, soprattutto se ricco di stage o esperienze formative importanti.

Questo per dimostrare di essere in possesso di capacità tali da poter affrontare la sfida lavorativa.

Infine, tenete conto che un esaminatore legge esperienze coerenti con l’offerta o la posizione per cui vi state candidando, sarà di certo più propenso a contattarvi o scegliervi.

LEGGI ANCHE: Carriera da diplomatico: quali studi e percorsi intraprendere?