Le sedute di laurea si avvicinano e state cercando di capire – spesso inutilmente – come calcolare il vostro voto?

Di certo non è come per il diploma, lì era molto più semplice…proviamo a capire insieme come calcolarlo!

Voto di laurea: come calcolarlo?

Ovviamente tutto inizia dal fare una media dei voti degli esami sostenuti… di tutti gli esami!

Importante ricordarsi che i valori dei voti cambiano in base ai crediti dell’esame in questione.

Anche se lo sapete già, ecco un esempio: prendere 30 ad un esame da 12 Cfu, varrà più punti di un altro 30 in un esame da 8 Cfu.

Adesso è tempo di calcolare la media!

L’operazione è molto semplice: voto esame per numero crediti + voto esame per numero crediti e così via; il totale dovrà essere diviso per la somma del numero dei crediti.

Esempio: (27×6) + (28×12) + (25×6) + (26×6) + etc + etc / 18 = la vostra media, ovvero 26.8.

Il gioco è quesi fatto: per calcolare il punteggio di partenza del voto di laurea, considerando i numeri dell’esempio precedente, basta semplicemente fare: 26.8 : 30 = X : 110.

E quindi (110 x 26.8) / 30 = 98… questo sarà il vostro punteggio di partenza prima della discussione della tesi!

A questo punteggio, andrà sommato quello risultante dalla tesi.

Di solito vanno da un massimo di 5 punti per le lauree di primo livello fino ad un massimo di 11 punti per le magistrali.

LEGGI ANCHE: Abolire il 3+2, la triennale non è utile per trovare lavoro: una lettera

LEGGI ANCHE: Università nel Nord piacciono di più: il 70% dei neolaureati lavora subito