Tra gli studenti universitari non è raro sentire strane storie sui voti da accettare agli esami universitari.

C’è chi segue la linea dura del “ehhh io sotto il 28 non accetto MAI! Dovesse cascare il mondo!!”

C’è chi invece si attesta sul “pur di passare, va bene tutto!”

Ma se spesso la verità sta a metà, nel caso degli esami universitari come stanno davvero le cose?

Si deve sempre accettare un voto, anche se basso? Oppure non lo si deve fare MAI?

Vogliamo mettere in chiaro una volta per tutte la “questione voti” e dare l’estrema unzione alle idee bislacche che fanno macelli e creano solo confusione nella testa degli studenti.

Ti promettiamo che, dopo che finirai di leggere questo articolo, saprai esattamente qual è la verità – e cosa devi fare per non compromettere il tuo percorso universitario.

Seguici!

>> Accelera il tuo percorso universitario entrando in contatto con gli strumenti, le tattiche e le strategie che ci hanno permesso di velocizzare il nostro! Acquista una copia personale del libro “Come Laurearsi Velocemente e con Voti Alti” in vendita su Amazon cliccando qui <<

Conviene accettare un voto basso all’esame oppure è un’idea da mentecatti?

Anche in questo articolo, andremo dritti come treni e taglieremo subito la testa al toro.

E la risposta alla domanda di cui al titolo è…..

DIPENDE!

Accettare un voto basso all’esame è non è giusto in assoluto, come non è neanche sbagliato in assoluto.

In particolare, ci sono 3 e solo 3 Parametri da prendere in considerazione per capire se un voto va accettato – anche se basso – oppure no.

E sono:

 

  • il numero di materie che ti manca per laurearti
  • il tempo che ci metteresti per ripreparare l’esame e ripresentarti al prossimo appello
  • il peggioramento effettivo della tua media universitaria

 

Ti facciamo qualche esempio, per capire come agiscono questi 3 Parametri – e come governarli e sfruttarli a tuo vantaggio per prendere le giuste scelta all’Università.

Se ti mancano 3 o 4 materie per laurearti ma hai già presentato tutte le pratiche per laurearti, il voto non ti interessa affatto.

Questo perché, anche se prendessi un voto basso all’esame, questo non inciderebbe sul voto di laurea che prenderesti, o non lo farebbe così come in condizioni “normali”.

In questo caso, se prendessi 22-23 potresti accettarli con tranquillità e ritenerti libero di saltare nei prati, felice come un capretto di montagna!

Altro esempio, per farti passare meglio il concetto.

Se ci hai messo 3 mesi per preparare una materia e all’esame prendi – di nuovo – 22 o 23, ma per riprepararlo nuovamente dovresti attendere la sessione successiva, e quindi altri 2 mesi almeno, rifiutare quel voto anche se un pò più basso magari rispetto ad altri che hai già preso… sarebbe grave come commettere un omicidio!

Perché non stai considerando che, se rifiutassi il voto, non solo perderesti 3 mesi di tempo dietro una materia (e il tempo è un fattore chiave quando studi all’Università), ma lo faresti senza avere la certezza di prendere un voto uguale o superiore a quello successivamente.

Per cui: rifiutare un voto, anche se basso, in questi casi sarebbe una cavolata!

Ci siamo capiti?

Ohhhhhh…

Hai visto come agiscono i 3 Parametri che abbiamo visto?

Li hai capiti fino in fondo?

Perfetto!

Allora falli tuoi e prendili in considerazione nel caso in cui il voto all’esame non ti piacesse, e una parte di te vorrebbe rifiutarlo senza rifletterci su!

>> Accelera il tuo percorso universitario entrando in contatto con gli strumenti, le tattiche e le strategie che ci hanno permesso di velocizzare il nostro! Acquista una copia personale del libro “Come Laurearsi Velocemente e con Voti Alti” in vendita su Amazon cliccando qui <<

Conclusione

Come hai visto, considerare questi 3 Parametri ti aiuta a capire che scelte fare da studente universitario per quanto riguarda il tuo rendimento agli esami universitari e, in generale, in tutta la tua carriera da studente.

Devi sapere però che sono tanti gli Strumenti e le Strategie che devi possedere a pieno se non vuoi rimanere indietro all’Università e, al contrario invece, vuoi sfrecciare veloce all’Università come una Ferrari a Maranello.

Se vuoi laurearti velocemente e con voti alti lasciandoti alle spalle le difficoltà che attualmente stai vivendo nel preparare e sostenere gli esami, approfondisci le Risorse Avanzate che abbiamo preparato per te:

>> Il libro “Come Laurearsi Velocemente e con Voti Alti” in vendita su Amazon

>> Il Video Corso Sessione col Botto! per preparare due o più esami contemporaneamente e dividere lo studio (adatto se NON sei uno Studente Lavoratore)

>> Il Sistema Laurearsi Lavorando per dare più esami con voti più alti se studi e lavori (creato specificatamente per gli Studenti Lavoratori)

>> Il Video Corso Tesi in 30 Giorni per scrivere la tesi in un mese (o meno) prendendo il massimo voto possibile in sede di proclamazione

Siamo certi che rivoluzioneranno in positivo il tuo intero percorso universitario!

LEGGI ANCHE: Laureati italiani felici degli studi e degli atenei: 1 su 2 partirebbe per l’estero