Il nuovo corso di laurea di primo livello in Design, proposto dal Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale, è frutto della stretta collaborazione tra Università degli Studi e Accademia di Belle Arti ‘Pietro Vannucci’ di Perugia.

“E’ un giorno importante perché presentiamo un nuovo corso che ha caratteristiche fortemente innovative”, ha detto il professor Moriconi.

“Apre significative prospettive al nostro Ateneo per due motivi fondamentali: perché si tratta di un corso di altissima qualità e perché viene proposto da due antiche istituzioni culturali perugine, l’Università degli Studi e l’Accademia”.

Design a Perugia

Il Presidente dell’Accademia Mario Rampini ha sottolineato l’ottima sinergia che nasce con il nuovo corso di laurea.

Il Direttore del Dipartimento Materazzi e il Vice Direttore Gigliotti hanno illustrato gli aspetti didattici del Corso.

Il nuovo Corso di Laurea (Classe L-4) integra sapere teorico ed esperienza pratica.

Propone un percorso formativo sperimentale ispirato a modelli internazionali di successo che, a partire da una solida preparazione tecnico-scientifica, è orientato verso una professione creativa innovativa.

LEGGI ANCHE: Juventus, Inter e Manchester United assumono laureati e non

Prospettive occupazionali

Le principali prospettive occupazionali previste dal corso di studio sono tutte quelle che operano nell’area del design nei settori di applicazione della disciplina, non soltanto tradizionali ma soprattutto emergenti, che esprimono domanda di profili con competenze progettuali avanzate:

  • libera professione di designer;
  • attività nelle istituzioni e negli enti pubblici e privati, anche di natura formativa;
  • attività negli studi e nelle società di progettazione;
  • in imprese e nelle aziende;
  • attività negli enti di ricerca pubblici e privati.

LEGGI ANCHE: In Italia la Nascondino World Championship: ecco come partecipare