Ti piacerebbe scoprire cosa pensa VERAMENTE un professore universitario dell’Università, degli esami universitari e degli studenti, e utilizzare questo a tuo vantaggio per laurearti velocemente e con voti alti?

Credi sia impossibile fare questo? Credi sia una bella favoletta, un titolo “acchiappa click” o cose del genere?

Ci dispiace, ma ti sbagli: ti racconteremo ESATTAMENTE tutto ciò che c’è dentro la testa di un professore universitario rivelandoti come questo può aiutarti a velocizzare il tuo percorso se solo leggerai le prossime righe tutte d’un fiato.

Ci stai?

Bene, e allora seguici!

Cosa pensa VERAMENTE un professore universitario (e perché sapere questo può aiutarti a migliorare il tuo percorso di studi)

Andiamo dritti al punto.

Oltre a pensare che gli esami universitari sono una perdita di tempo per loro, ma che sono costretti a farli pur preferendo impiegare il loro tempo in altro, i professori universitari pensano fermamente che la maggior parte degli studenti che si presentano agli esami di base sia gente che è andata lì per tentare l’esame, per provare a strappare a malapena un 18 e passare ad un’altra materia.

Fin dall’inizio, da quando magari aprono una sessione d’esame o iniziano un nuovo corso di lezioni, la loro mente è già impostata automaticamente su “la maggior parte di questi studenti non sa un cazzo ed è qui solo perché mi vuole fregare”.

Col passare degli anni, questa convinzione si è radicata nella loro mente perché magari molti dei tuoi colleghi agli esami universitari si presentano KAMIKAZE “tentando l’esame”, e migliaia e migliaia di studenti prima di loro hanno fatto per anni la stessa e identica cosa.

Il risultato è che oggi il grado di diffidenza dei professori universitari nei confronti dello studente è altissimo.

Ciò che deve esserti assolutamente chiaro è che i professori si sono disegnati un ruolo superiore a quello dello studente, non solo a livello professionale ma anche personale.

Molti di loro pensano di essere esattamente 1, 2, 3 gradini sopra gli studenti e si comportano di conseguenza, anche se in realtà sono esattamente al tuo pari: solo che avete due ruoli totalmente diversi (attenzione, deve essere chiaro: due ruoli, non due valori diversi).

L’atteggiamento che assumeranno sempre sarà quello di autorità, e più loro si pensano così, più tenderanno a mostrare al mondo la loro autorità e a renderla chiara a tutti.

In particolare, quest’autorità che il professore si attribuisce dipende da due fattori principali:

  1. Quanto le sue lezioni sono seguite;
  2. Quanto i suoi esami sono difficili da superare.

Lasciaci spiegare meglio.

Il punto n. 1 funziona in questo preciso modo: più le lezioni di un professore sono seguite, più lui è importante agli occhi degli altri colleghi e più tenderà a rafforzare la sua importanza.

Farà in modo che gli esami non si superino studiando, ad esempio, un libricino facile facile di poche pagine, ma solo se hai seguito attentamente le lezioni e hai acquisito il materiale aggiuntivo consigliato dal professore a lezione.

E quindi, ovviamente, questo comporta per gli studenti “l’obbligo” (magari non formale) di seguirle tutte.

E il ciclo si ripete senza sosta, all’infinito.

Fermati un attimo a pensare a questo circolo vizioso: se tu capisci che il professore vuole ostentare la sua importanza, probabilmente quel professore non ti interrogherà su quello che c’è scritto nel libro ma ti chiederà cose specifiche dette a lezione, cose che sa che puoi conoscere soltanto se hai frequentato le sue lezioni e hai potuto studiare da quel materiale che ha consigliato lui, magari una volta soltanto durante l’intero corso (quindi o c’eri o te lo comunica un tuo collega, oppure te lo prendi nel… vabbè, hai capito!).

Ciò significa che, se il professore pretende di sapere all’esame universitario il materiale che spiega a lezione, tu DEVI necessariamente procurartelo e fare il possibile per metterci le mani (ovviamente, in questo può aiutarti Appunti Condivisi – il primo portale in Italia di materiale didattico specifico per Università, Facoltà e Corso di Studi).

Il punto n. 2, invece, riguarda gli esami universitari.

Un professore universitario pensa che un altro collega sia tanto più autorevole lì dentro quanto più sono difficili da passare i suoi esami.

Ciò significa che, tranne casi rari, i professori tentano sempre di più di rendere la loro materia difficile, di assumere comportamenti severi, di fare domande complicate e di rendere l’esame ancora più complesso chiedendoti cose che non trovi normalmente nel libro, in maniera tale da selezionare e da scartare automaticamente chi va lì con quella che loro reputano una “scarsa preparazione”.

Questo significa che se all’esame il professore complica la vita agli studenti, tu DEVI conoscere cosa lui chiede, con che frequenza lo chiede, le domande-trabocchetto e gli errori che commettono la maggior parte di studenti universitari che vengono rimandati.

Sapere tutto questo ti assicura un aumento vertiginoso delle probabilità di passare l’esame universitario, piuttosto che fallire clamorosamente!

>> Accelera il tuo percorso universitario entrando in contatto con gli strumenti, le tattiche e le strategie che ci hanno permesso di velocizzare il nostro! Acquista una copia personale del libro “Come Laurearsi Velocemente e con Voti Alti” in vendita su Amazon cliccando qui <<

Conclusione

Già solo conoscere ciò che ti abbiamo rivelato ti permetterà di giocarti degli assi nella manica per migliorare la tua carriera universitaria.

Ma puoi fare di più.

Come? Mettendo le mani sugli stessi strumenti, tattiche e strategie che abbiamo utilizzato noi e i nostri studenti per laurearci velocemente e con voti alti, accedendo alle nostre Risorse Avanzate:

– Il Sistema Laurearsi Lavorando, il prima Sistema per dare più esami con voti più alti se studi e lavori e conciliare studio, lavoro e vita privata in modo efficace (creato specificatamente per gli Studenti Lavoratori)

– Il Video Corso Sessione col Botto! – il primo video corso in Italia che ti insegna come preparare due o più esami contemporaneamente e dividere lo studio (adatto se NON sei uno Studente Lavoratore)

– Il libro “Come Laurearsi Velocemente e con Voti Alti” – oltre 60 recensioni a 5 stelle – in vendita su Amazon.

Oltre al libro “Prima di Iniziare l’Università” per chi vuole intraprendere questo nuovo percorso evitando gli errori più gravi e comuni che il 99% degli studenti commette fin dai primi mesi.

NB: Laurearsi Lavorando CONTIENE il Video Corso Sessione col Botto + altre 90 video lezioni per oltre 15 ore di formazione!

Ad un futuro degno degli enormi sacrifici che stai facendo!