Pubblichiamo un comunicato stampa del Coordinamento Universitario Link, in merito alla situazione attuale relativa al pagamento dell’affitto anche da parte degli studenti

Viviamo in questi giorni momenti di grande emergenza che sta avendo e avrà anche in futuro forti ripercussioni economiche e sociali su tutte e tutti noi.

Di fronte a questa situazione in molti si trovano nella condizione di non riuscire a pagare regolarmente il canone di locazione richiesto dai proprietari ed è necessario intervenire subito per far sì che chiunque sia in difficoltà non venga lasciato indietro.

#iorestoacasa è giustamente lo slogan di questi giorni, utilizzato dal Governo e dalle istituzioni, ma il diritto ad avere una casa è messo sempre più in discussione dalle notevoli difficoltà economiche di molti e molte.

Dopo aver chiesto e ottenuto la sospensione degli sfratti e degli sgomberi fino al 30 Giugno, è necessario richiedere misure ulteriori per garantire a tutte e tutti il diritto alla casa.

Lavoratori e lavoratrici, autonomi, a tempo determinato in scadenza, atipici, partite iva, in nero, studenti e studentesse fuorisede, famiglie, coppie, molti non riusciranno a pagare gli affitti in questi mesi. L’affitto rappresenta una delle spese principali che gravano sulle spalle delle famiglie, prima della crisi economica derivata dal Covid-19, con 1,2 milioni di famiglie che hanno pagato sino ad oggi un affitto che incideva per il 40% sul reddito complessivo.

Secondo l’indagine Eurostudent 2017, inoltre, il costo dell’alloggio per i fuorisede incide per il 38% sul totale delle spese sostenute durante l’anno.

Ad un’emergenza eccezionale bisogna adottare una misura eccezionale: un contributo affitto per tutte e tutti!

E’ necessario creare un fondo straordinario  con erogazione immediata per il contributo affitto che permetta di coprire le spese degli inquilini e di tutte le categorie, evitando episodi di morosità. Una semplice sospensione del pagamento dei canoni d’affitto comporterebbe solo uno spostamento in avanti del problema per le famiglie che non riescono a pagare, mentre la crisi economica che stiamo affrontando si prospetta molto lunga. Inoltre è necessario evitare sia che gli inquilini vadano in morosità, sia che ai proprietari venga meno un reddito che per alcuni è importante e rappresenta in questo momento una delle poche fonti di guadagno.

Abbiamo bisogno di una misura apposita, immediata e diretta, facilmente fruibile online, evitando procedure burocratiche eccessive, che venga erogata in tempi celeri e che garantisca a tutte e tutti un aiuto nel pagare gli affitti rispetto all’emergenza Coronavirus e al contrarsi dei guadagni e della capacità di reddito.

Invitiamo associazioni, realtà sociali, organizzazioni, collettivi, sindacati, associazioni e reti di proprietari, amministratori locali, sindaci, gruppi consiliari e parlamentari ad aderire al nostro appello per chiedere al Governo di attivare un fondo per il contributo affitto straordinario rivolto a tutte e tutti!

Aderisci alla mail [email protected].

Unione Inquilini, Link Coordinamento Universitario, Rete della Conoscenza, Pensare Urbano