Ti piacerebbe sapere come pianificare lo studio delle materie in modo facile ed efficace e smettere di ritrovarti a rinunciare agli appelli di una sessione perché non ci sei arrivato con lo studio?

Se la tua risposta è “Sì”, non ti rimane che continuare a leggere questo articolo, e finirlo tutto d’un fiato!

Esami universitari: come smettere di rinunciare a superarli a pochi giorni dall’appello!

Sì, hai capito bene.

Puoi superare più esami universitari di adesso e smettere di rinunciare a darli a pochi giorni dall’appello SE applicherai la Strategia che ti spiegheremo tra un attimo.

Seguici…

Molti studenti universitari sbagliano a calcolare i tempi richiesti per ogni singola attività che svolgono durante il giorno, che sia lo studio o qualsiasi altra attività.

Questo perché sono fiduciosi e ottimisti e pensano “Ce la posso fare”, ritrovandosi poi ad essere in difficoltà con la loro organizzazione.

E la stessa cosa avviene per l’organizzazione del loro studio e la preparazione degli esami.

Iniziano a pensare:

“Vabbè, quanto ci vorrà a studiare questa materia? Un mese?”

E poi ci mettono più del doppio.

Questo li porta a non presentarsi a una settimana (o meno) dall’esame universitario, e sentirsi in colpa per non aver fatto abbastanza.

Che ti piaccia o no, alla base della gestione del tempo c’è il pessimismo.

In Economia si chiama “Principio di Prudenza”; ma noi per capirci lo chiamiamo pessimismo. 

Essere ottimista ti farà sovrastimare le attività che puoi effettivamente svolgere e i tempi che ti occorrono per portarle a termine.

La Tecnica “+2×2”

Se vuoi padroneggiare l’arte di organizzare la tua giornata in modo da fare tutto ciò che devi fare, studio compreso, senza magari ritrovarti la sera ad aver saltato cose importanti che sei costretto a rinviare per l’ennesima volta, allora non puoi ignorare l’applicazione della Tecnica “+2×2” .

Devi sapere che c’è sempre una discrepanza tra “tempo effettivo” per svolgere una determinata attività e “tempo stimato”, cioè il tempo che noi pensiamo ci occorra per svolgerla.

Molto spesso noi infatti cosa facciamo?

“Vabbè, dai, ci sto 5 minuti a farmi la doccia e poi scendo, che ci vuole?”; in realtà 5 minuti è il “tempo stimato” che tu impiegherai per farti la doccia, ma impiegherai:

  • 1 minuto per scegliere i vestiti (se non sei una donna, altrimenti sono 10 minuti… e vogliamo essere buoni!);
  • 30 secondi per spogliarti;
  • • 5 minuti effettivi della doccia;
  • • 2 minuti per vestirti;
  • • 30 secondi per prendere portafogli, chiavi, borse;
  • • 2 minuti per metterti in macchina;
  • • X minuti di imprevisti (tipo non trovi le chiavi, tua mamma ti chiede di
  • darle urgentemente un documento che hai nello zaino e devi cercarlo, etc.).

Come vedi, siamo partiti da “solo 5 minuti” e siamo arrivati, sempre volendoci tenere stretti, a 11 minuti di tempo reale (non considerando gli imprevisti), cioè più del doppio del tempo che avevi pensato di impiegarci.

Tutto questo tempo che in realtà tu impieghi – e cioè il tempo reale – è il tempo effettivo, mentre il tempo che tu pensavi di metterci per farti la doccia, i 5 minuti, è il tempo stimato.

La Tecnica “+2×2” ti permette proprio di considerare il tempo effettivo quando organizzi durante il giorno tutte le tue attività, in modo esatto e preciso, ed evitarti di cadere nella trappola del tempo stimato arrivando sempre in ritardo o comunque non rispettando le scadenze.

In che cosa consiste questa tecnica?

Quello che devi fare è prendere una semplice attività, come ad esempio può essere andare dal barbiere, ed organizzarla in questo modo: ad esempio, hai l’appuntamento dalle 15:00 e ti chiedi: “Quanto c’è da casa mia fino al barbiere? C’è mezz’ora”.

Ok, cosa devi fare tu?

A questa mezz’ora, che è il tempo stimato (magari preso dall’esperienza passata) che ci metti fisicamente per andarci, sommi +2, che sono due minuti di imprevisti; la somma che ti viene fuori, in questo caso 32, la moltiplichi x2 e ti viene 64.

Quello che farai sarà scendere da casa per andare dal barbiere 64 minuti prima anziché 30 minuti prima.

Lo sappiamo che fino ai due minuti ti stava bene, ma non appena ti abbiamo detto dei 32 minuti in più hai iniziato a storcere il naso perché ti sembra esagerato; ma è lì che sta il gioco, nell’eccesso: la moltiplicazione ti serve per considerare anche tutti quei fattori che a prima vista non pensi, ed evitare che, se accadono imprevisti che non puoi aspettarti, tu non riesca ad essere per le 15 dove devi essere, e che questa cosa, cioè arrivare in ritardo, possa sottrarre tempo a ruota per altre attività che dovevi fare dopo e nel resto del pomeriggio.

Ora, la vuoi sapere una cosa?

La stessa e identica tecnica la puoi applicare tanto nella tua vita di tutti i giorni, quanto per la preparazione dei tuoi esami universitari.

Calcola quanto ci metti a studiare X pagine, e applicando la Tecnica “+2×2” per calcolare quanto tempo devi considerare di dedicare al giorno al tuo studio per preparare le tue materie.

Questo ti permetterà di evitare di rinunciare alle materie pochi giorni prima perché sei stato ottimista e pensavi di finirla in meno.

Se ti avanzerà del tempo, ne avrai di più per il ripasso!

Conclusione

Adesso hai scoperta la Tecnica “+2×2” per riuscire a pianificare gli esami universitari e smettere di rinunciare a dare materie a ridosso degli esami.

Se per adesso hai difficoltà a superare esami universitari e vuoi una mano da chi è riuscito a farcela a laurearsi velocemente e con voti alti, puoi accedere alle Risorse Avanzate che abbiamo preparato per te:

– Il Sistema Laurearsi Lavorando, il prima Sistema per dare più esami con voti più alti se studi e lavori e conciliare studio, lavoro e vita privata in modo efficace (creato specificatamente per gli Studenti Lavoratori)

– Il Video Corso Sessione col Botto! – il primo video corso in Italia che ti insegna come preparare due o più esami contemporaneamente e dividere lo studio (adatto se NON sei uno Studente Lavoratore)

– Il libro “Come Laurearsi Velocemente e con Voti Alti” – oltre 60 recensioni a 5 stelle – in vendita su Amazon.

Oltre al libro “Prima di Iniziare l’Università” per chi vuole intraprendere questo nuovo percorso evitando gli errori più gravi e comuni che il 99% degli studenti commette fin dai primi mesi.

NB: Laurearsi Lavorando CONTIENE il Video Corso Sessione col Botto + altre 90 video lezioni per oltre 15 ore di formazione!

Ad un futuro degno degli enormi sacrifici che stai facendo!