La lingua italiana, sempre in continua evoluzione, dà il benvenuto ai recenti neologismi: fra i nuovi arrivati, infatti, ci sono Ferragnez, Sarrismo e Viadotticidio.

Come di consuetudine, anche quest’anno, l’Enciclopedia Treccani ha pubblicato “Il libro dell’anno Treccani”, ovvero il volume che registra le nuove tendenze e i neologismi del 2018 e, fra i nuovi termini introdotti, a sorpresa di tutti, c’è anche Ferragnez.

Proprio così, nonostante il royal wedding italiano più social di sempre sembra essere ormai acqua passata, i Ferragnez tornano a far parlare ancora di loro.

Stavolta, però, in vesti molto più sobrie, perché il termine “Ferragnez”, dato dalla fusione del nome dell’influencer Chiara Ferragni e del rapper Fedez in onore del loro matrimonio, è entrato a far parte dei neologismi del 2018.

LEGGI ANCHE: Cosa ci rende davvero felici? Lo studio, e il video, di Harvard

Non solo Ferragnez nella Treccani

Ferragnez non è stata l’unica parola introdotta dalla Treccani nel suo vocabolario, a questa, infatti, vanno aggiunti Sarrismo e Viadotticidio.

Il primo, fa riferimento alla concezione del gioco del calcio sostenuta da Maurizio Sarri, ex allenatore del Napoli; il secondo termine, invece, si riferisce alla caduta del Ponte Morandi di Genova avvenuta il 14 agosto 2018.

Tutto ciò non è passato inosservato e non sono mancate critiche e polemiche da parte dei lettori, ma la Treccani si difende dicendo che: “Registrare un neologismo segnala che una parola ‘nuova’ è diventata piuttosto comune in contesti relativamente sostenuti, come quello giornalistico”.

E ancora, “I neologismi che registriamo sono uno specchio di come parlano e scrivono gli italiani, non di quello che crediamo debbano dire o scrivere”.

Fra incredulità e stupore, non ci resta che aspettare le sorprese linguistiche che ci riserverà il 2019!