Dopo i 7 motivi per cui dovresti scegliere di fare una Magistrale, oggi trattiamo come scegliere la migliore destinazione per studiare all’estero.

Il che, ovviamente, è spesso questione di tante domande e di decisioni personali.

Prendiamo, per fare un esempio, l’Islanda: considereresti di fare una Magistrale lì, se volessi trovare un clima caldo e torrido oppure convinto di avere ottime opportunità di carriera senza conoscere nemmeno una parola d’islandese?

E se tu fossi innamorato dello studio della Mitologia norrena e avessi sempre sognato di vivere in luoghi simili a quelli de Il Trono di Spade, risponderesti diversamente?

Ecco, in maniera simile, proviamo a trovare una risposta ai punti più importanti che dovresti tenere a mente quando stai scegliendo la migliore destinazione di studio di Master all’estero.

Magistrale all’estero: quale campo ti interessa?

Sebbene inizialmente possa sembrare che non c’entri nulla, il campo di studio della Magistrale può essere decisivo nel selezionare le destinazioni o, più semplicemente, i paesi esteri.

In Europa, è noto che alcune industrie nazionali siano molto più avanzate di altre, sia a causa di una maggiore esperienza, sia a causa di tassi di sviluppo più elevati o di una ricerca più innovativa.

Basti pensare alla Germania, dove il settore dell’Ingegneria è certamente di alto livello, e dove le Magistrali offrono possibilità uniche di relazioni nel settore, così come prospettive di carriera eccezionalmente forti. Allo stesso modo, in Italia le facoltà di design e moda sono spesso descritte come seconde a nessuno. E se pensi che questo discorso possa essere stereotipato, pensa semplicemente a ogni paese come se avesse una propria Magistrale principale, dalla quale si diramano diverse opportunità di specializzazione.

Quale lingua preferiresti studiare?

Anche se l’Inglese è spesso ritenuta la lingua preferita dagli studenti, molte altre (quali l’Olandese, il Tedesco, il Francese e lo Spagnolo) attraggono persone che vogliono affrontare una sfida di studio all’estero, migliorare le proprie opportunità di lavoro o semplicemente imparare a rompere le proprie barriere comunicative.

Tieni a mente questo: non ha senso scegliere come destinazione per la Magistrale un luogo in cui non avrai voglia di imparare a capire la lingua nazionale.

Certo, esistono lingue veramente difficili da padroneggiare, ma stiamo parlando della scelta migliore per te, giusto?

Valuta quali possibilità hai di apprendere bene una nuova lingua e ricorda che la tua esperienza complessiva da studente all’estero dipende da esse. Oppure, meglio ancora, se sei già fluente in una lingua, sfrutta le tue conoscenze e aiutati nel trovare un adattamento più facile nel tuo nuovo ambiente e nella tua futura destinazione.

Hai preso in considerazione le tue finanze?

L’accessibilità economica è una delle componenti più complesse che possono aiutarti a decidere quali siano, per te, le migliori opportunità di studio all’estero.

Da un lato, le tasse universitarie in alcuni paesi sono significativamente elevate a causa del fatto che sono a rappresentanza di un certo tenore di vita, dello stato dell’economia e, ultimo ma non meno importante, dell’importanza che il possesso della Magistrale in questione apporta in reputazione e prestigio.

D’altra parte, la quantità di borse di studio e di altri piani di finanziamento presso molte delle principali destinazioni di studio, specialmente in Europa, è decisamente cresciuta. Alcuni governi, come quelli austriaco, danese, tedesco e svedese, hanno addirittura abolito le tasse universitarie per gli atenei statali. Quindi, le tasse scolastiche stanno diventando ormai un fattore sempre meno importante da considerare e, di solito, si riesce a trovare un’altra scelta valida. Per alcuni studenti, tuttavia, è difficile permettersi uno stile di vita a budget libero in alcuni paesi, ma, ehi… è per questo che esistono i lavori per gli universitari!

Hai tutti i requisiti di ammissione?

Che sia strano o meno, anche all’interno degli Stati membri dell’UE i requisiti per le domande di ammissione variano notevolmente e possono essere diversi tra due università della stessa città, e, soprattutto, dello stesso campo di studio. Tuttavia, mentre documenti generici come la presentazione di una laurea, un certificato di lingua, una lettera motivazionale o un CV sono raramente problematici, ci sono casi in cui bisogna ottenere un visto o un permesso di soggiorno.

Per questo motivo, è bene conoscere in dettaglio lo stato della propria nazionalità all’interno di paesi terzi, il che può essere d’aiuto anche nel momento in cui si tratteranno i diplomi, l’assicurazione sanitaria e gli alloggi pubblici. Tieni presente che anche l’età potrebbe essere soggetta a requisiti specifici.

Il periodo di studio della Magistrale è adatto a te?

Molti studenti pensano che la durata media per una Magistrale all’estero sia di un anno.

Tuttavia, la realtà dimostra che la maggior parte delle destinazioni offre anche corsi di un anno e mezzo, oppure di due o tre anni. Ma aspetta, c’è di più: ti sei dimenticato del calendario accademico? Dato che stai studiando all’estero, potresti non avere il tempo neanche per pianificare le vacanze, per tornare a casa o, peggio ancora, potresti non riuscire a cominciare la tua Magistrale al meglio.

Esatto, anche la data di inizio del semestre può essere diversa di paese in paese e potrebbe posticipare completamente gli studi che hai pianificato, se sei già oltre il periodo in cui si può fare domanda. In tutti gli altri casi, però, dovresti essere tranquillo: considera soltanto che potresti dover cambiare completamente metodo di studio, per evitare mal di testa durante i periodi degli esami.

Vorresti studiare all’estero?
Vieni alle Masters Study Fairs di Milano o Roma e incontra università e business school da più di 10 Paesi e decidi tu stesso. Per maggiori informazioni visitawww.master-and-more.it.