Studiare all’estero o comunque fare un’esperienza fuori è di certo uno dei desideri più ricorrenti degli studenti universitari.

Tuttavia, trovandosi di fronte al modulo di richiesta, il dubbio su quale città scegliere è a dir poco amletico.

Di sicuro non esiste una meta migliore di un’altra: i fattori sono molteplici, si va dalla facoltà che si frequenta alla lingua che si parla o si vuole imparare, passando per la capacità di adattamento di ciascuno.

LEGGI ANCHE: L’Alma Mater è prima in Europa per studenti che partono in Erasmus

Le mete preferite dagli studenti per studiare all’estero

Da un’indagine condotta dalla piattaforma di viaggio GoEuro su 5.785 studenti provenienti da 10 Paesi – Stati Uniti, Regno Unito, Spagna, Germania, Italia, Paesi Bassi, Portogallo, Svezia, Polonia e Repubblica Ceca – in vetta alle classifiche delle mete preferite dagli studenti per studiare all’estero c’è la Spagna (selezionata dal 18% dei partecipanti alla ricerca).

A seguire ci sono Regno Unito (15%) e Italia, scelta dal 13% degli studenti.

La motivazione che spinge a scegliere il nostro Paese? Lo studio dell’arte e del design, due eccellenze italiane riconosciute a livello mondiale.

A scegliere l’Italia sono soprattutto spagnoli (il 20% dei rispondenti) e i britannici (9%).

E per gli italiani?

Anche per gli studenti italiani la Spagna resta in cima alle preferenze, scelta dal 28% del totale dei partecipanti al sondaggio.

Seguono Regno Unito (15%), Germania (12%), Francia (10%) e Paesi Bassi (6%).