Sempre più studenti scelgono il Politecnico di Torino, confermando un trend ormai pluriennale.

Per il 2017/2018 è stata superata la quota di 12.000 iscritti ai test per i corsi di Ingegneria, Architettura, Design e Pianificazione dell’Ateneo.

Con un incremento del +10% rispetto allo scorso anno.

Politecnico da record

Per quanto riguarda gli aspiranti ingegneri, il numero dei preimmatricolati provenienti da Regioni italiane diverse dal Piemonte e dall’estero continua a essere superiore rispetto a quello dei residenti in Piemonte.

Sono il 60% e arrivano dalle Regioni storicamente più legate all’Ateneo come Sicilia, Puglia, Lazio, Liguria, Sardegna, Campania.

Il Paese straniero più rappresentato si conferma essere la Cina.

Quest’anno gli studenti stranieri che intendono iscriversi al Politecnico sono in grande crescita: +40%.

Per accogliere al meglio gli studenti internazionali e anche gli italiani che non conoscono bene la città, anche quest’anno è stato allestito un punto informativo in collaborazione con il CUS Torino all’aeroporto di Caselle, che fornirà le prime indicazioni.

LEGGI ANCHE: Chi si laurea riduce drasticamente il rischio di malattie del cuore

Ingegneria

Si è registrato un forte incremento degli studenti che hanno sostenuto il test per i corsi dell’area dell’ingegneria nelle sessioni anticipate.

Sono 7.300 e quasi il 40% di loro ha raggiunto il 50% del punteggio complessivo del test, mentre il 23% ha conseguito il 60% del punteggio.

I corsi di laurea dell’area dell’ingegneria più gettonati sono Ingegneria Biomedica, Ingegneria Informatica, Ingegneria Meccanica, Gestionale e Aerospaziale.

I corsi con un incremento maggiore di preferenze rispetto allo scorso anno sono Electronic and Computer Engineering e Ingegneria per l’ambiente e il territorio.

Architettura

Per l’area dell’architettura, è sempre molto elevato il numero di studenti che scelgono il corso di Design e comunicazione visiva.

Anche quest’anno ottiene più di 1000 preimmatricolazioni, a fronte di 250 posti disponibili.

Restano stabili i preiscritti ai corsi di laurea in Architettura e Pianificazione territoriale, urbanistica e paesaggistico-ambientale.

Un ateneo che si prende cura dei suoi studenti 

Inoltre, quest’anno, grazie ad una convenzione tra l’Ateneo e l’Associazione Abbonamento Musei.it.

Tutti i nuovi immatricolati riceveranno l’abbonamento musei Torino e Piemonte per accedere a mostre e esposizioni che rientrano nel circuito.

Sono inoltre previste agevolazioni per l’abbonamento ai mezzi pubblici GTT per tutti gli studenti con un’ISEE inferiore a 30.500 euro.

L’investimento del Politecnico per queste iniziative è pari a 2 milioni e 300 mila euro.

LEGGI ANCHE: Come funziona la sospensione degli esami e lo sciopero docenti?

Raddoppiati gli iscritti negli ultimi 5 anni

“Negli ultimi cinque anni il numero degli studenti che hanno scelto di sostenere il test di accesso al nostro Ateneo è aumentato del 50%”.

Commenta così il Rettore del Politecnico di Torino Marco Gilli.

“L’esigenza di garantire una formazione di elevata qualità in linea con gli standard ed i servizi offerti dalle migliori università tecniche europee, ha comportato negli anni scorsi l’introduzione del numero programmato per i corsi di ingegneria”.

“Quest’anno, a fronte di circa 9.500 domande di preimmatricolazione, potremo accogliere soltanto 4.500 studenti, quindi meno della metà di quanti hanno presentato domanda di ammissione”.

“L’Ateneo sta compiendo uno sforzo straordinario per accogliere più studenti nei prossimi anni, con ingenti risorse destinate al personale docente e la predisposizione di un ambizioso Master Plan”.