Se dovete laurearvi e siete un tantino superstiziosi, non azzardatevi ad entrare nella Cappella Sansevero a Napoli.

A tal proposito, dovete assolutamente evitare di far visita al Cristo Velato, che si trova al suo interno.

Perché non si deve visitare la Cappella Sansevero?

Semplice: potreste dire addio alla vostra laurea.

La leggenda dice che chi fa visita al Cristo Velato prima di un esame, a prescindere dall’esito dell’esame in oggetto, non si laurea più.

cristo velato

Che ci crediate o meno, che siate superstiziosi o assolutamente no, sono in tanti a rispettare questa diceria.

A crederci più di tutti, ovviamente, sono i residenti di Napoli: ancora oggi, il Principe di Sansevero, Raimondo di Sangro, evoca numerosissimi aneddoti e racconti macabri.

Quando nacque la leggenda?

L’usanza di non visitare il Cristo Velato per gli studenti universitari affonda inizialmente le sue radici nel mondo della medicina.

Proprio agli studenti di medicina, infatti, veniva sconsigliato di visitare la Cappella per evitare l’insorgere di dubbi sulle proprie conoscenze scientifiche.

Questo poiché al suo interno, tra le tantissime meraviglie, ci sono anche le due famose macchine anatomiche (in foto).

Quindi proprio per evitare che il mondo per come era stato spiegato venisse ribaltato, o comunque messo in dubbio, la leggenda si è estesa dapprima a tutta l’Università Federico II e poi a tutta la città di Napoli e non solo.

Dunque, poiché la Cappella Sansevero val bene più che una visita, fatelo subito dopo aver conseguito il vostro traguardo accademico.

Oppure, bando alle superstizioni, fatelo anche prima… magari porta ancora meglio!