Letitia Chai, studentessa della Cornell University, si è tolta i vestiti mentre discuteva la sua tesi dal titolo Acting in Public: Performance in Everyday Life.

Una protesta, la sua, rivolta al professore che qualche giorno prima, durante le prove della presentazione, avrebbe sottolineato quanto fossero ‘corti’ i suoi shorts.

“La prima cosa che mi ha detto il professore – ha scritto Chai su Facebook – è stata: ‘E’ questo quello che indosserai? Sul serio?'”.

LEGGI ANCHE: La classifica delle migliori città universitarie al mondo: Milano prima in Italia

Si spoglia per protesta alla discussione della tesi

Per Rebekah Maggor, docente del corso “Performing and media arts”, quei pantaloncini – gli stessi che la studentessa indossa nel video che state vedendo – erano troppo corti, appunto, e Letitia avrebbe dovuto fare attenzione perché, come oratrice, anche i suo vestiti avrebbero ‘comunicato’ qualcosa.

In un’intervista rilasciata al Sun, la ragazza ha aggiunto che la sua professoressa temeva che un tale abbigliamento avrebbe attirato l’attenzione degli uomini e l’avrebbe spostata dalla sua presentazione.

Rimasta in biancheria intima, Letitia ha chiesto anche ai presenti in aula a spogliarsi. Un invito raccolto da molti ragazzi.

La tesi della ragazza verteva sul tema dell’integrazione dei profughi, in particolare di come questi dovrebbero essere trattati dalle società che li ospitano come contribuenti attivi e non come corpi estranei.

fonte: repubblica.it