Come ogni anno, la Rai offre a 150 studenti universitari la possibilità di svolgere uno stage presso i propri uffici con Rai Porte Aperte.

Sono esperienze formative, della durata massima di tre mesi, che consentono ai partecipanti di comprendere concretamente come funziona la più grande azienda televisiva del nostro Paese.

Con “Rai Porte Aperte” stage in azienda

Il progetto Rai Porte Aperte permette a giovani studenti di effettuare uno stage presso gli uffici della Rai che più si addicono al percorso di studi.

Alcune delle aree da assegnare sono:

  • staff,
  • area editoriale,
  • area di produzione,
  • redazione giornalistica e così via.

Nella domanda di partecipazione, quindi, il candidato dovrà indicare in quale settore dell’azienda intende fare lo stage.

LEGGI ANCHE: Università e affitti, la classifica: Milano città più cara, Catania in crescita

Come partecipare

Per fare domanda di partecipazione, si deve essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • frequenza di un corso di laurea magistrale o di secondo livello;
  • frequenza di un master di primo o di secondo livello;
  • allievi di scuole di giornalismo iscritte all’Ordine dei Giornalisti.

L’azienda consente lo svolgimento annuale di un numero massimo di 150 tirocini, per un totale di 450 ore.

Se le domande dovessero essere maggiori rispetto al numero massimo, saranno presi in considerazione i seguenti requisiti preferenziali:

  • votazione di laurea di primo o secondo livello superiore a 105/110;
  • media dei voti conseguita dal candidato durante il corso di laurea specialistica, superiore a 28/30.

Per maggiori informazioni, consultate il sito web dedicato al progetto.