Di sicuro uno dei brand più esportati al mondo dall’Italia… la pasta!

Basta pronunciare il suo nome, in ogni parte del mondo, per rendersi conto di quanto sia amata veramente in ogni angolo del mondo.

Forse siamo giunti ad un punto in cui, oltre ad essere prodotta dai pastai, sarà prodotta anche artificialmente.

Anche se ugualmente buona da mangiare, come vi comportereste se prendesse forma proprio davanti a voi?

Anche perché alcuni ingegneri del MIT di Boston hanno fatto proprio questo.

LEGGI ANCHE: Strepitosa offerta per gli Under 30 da Tim e Intesa Sanpaolo

La pasta creata con la stampante

Questi studiosi hanno sovrapposto fogli di gelatina di diverse densità.

Tecnicamente, lo strato superiore è più denso e assorbe più acqua rispetto a quello più basso.

In questo modo, immerso nell’acqua, lo strato superiore tende a curvarsi.

Non un gioco, bensì una roba serissima

Oltre a non trattarsi minimamente di un gioco, questa nuova pasta è utile poiché può essere impacchettata e trasportata piatta. Guadagnando un bel po’ di spazio.

La forma finale della pasta dipende dal design della cellulosa stampata.

Gli studiosi del MIT hanno utilizzato una stampante 3D, ma a detta loro questi stessi risultati si possono ottenere anche con una stampante normale.

Il loro scopo è quello di sviluppare un software che progetti il design della pasta per essere utile per le spedizioni.

LEGGI ANCHE: Flixbus verso la chiusura: dal 30 ottobre addio ai bus low cost