Non esistono studenti senza ansia e stress.

E questo vale ancora di più in Italia, dove gli studenti sono addirittura i più ansiosi di tutti rispetto agli altri Paesi.

Perlomeno questo è quanto riporta il nuovo rapporto Pisa, Programma di valutazione triennale realizzato dall’Ocse.

Studenti e ansia

L’elemento scatenante dell’ansia pare sia il peso eccessivo che si dà alla competitività tipica di quasi tutti gli ambienti scolastici.

Tuttavia, un’altra causa sarebbe anche il rapporto con gli insegnanti.

Nello specifico, infatti, il 56% dei ragazzi intervistati ha dichiarato di diventare nervosi nella preparazione di una verifica.

La media Ocse è del 37%.

L’85% di loro è fortemente preoccupato di non prendere buoni voti; a fronte del 66% dei coetanei dei Paesi Ocse.

LEGGI ANCHE: Quali sono i diritti e i doveri degli studenti universitari?

Quali sono le cause?

Per gli esperti Ocse è difficile individuare i motivi di tutta questa ansia.

Questo perché sono dati che raccontano la percezione del problema da parte dei ragazzi stessi.

Tuttavia, il primo motivo potrebbe esse la competitività dell’ambiente scolastico.

Il 55% degli italiani ha dichiarato di voler essere il migliore; anche se è una percentuale bassa rispetto ad altri Paesi. 

Seconda motivazione sarebbe il rapporto con gli insegnanti.

Quando gli insegnanti si rendono disponibili a un aiuto individuale, la propensione all’ansia dei ragazzi scende del 17%.

Peculiarità positiva degli studenti italiani rispetto a quelli degli altri Paesi è una maggiore facilità a sviluppare amicizie. 

L’83% degli italiani dichiara di fare facilmente amicizia, contro il 78% dell’Ocse.

In generale, però, gli studenti italiani sono meno soddisfatti.

Alla richiesta di assegnare un punteggio da 0 a 10 al proprio livello di soddisfazione rispetto alla loro vita,

Da 0 a 10, il loro punteggio medio è stato 6,9, più basso della media Ocse (7,3).

LEGGI ANCHE: Luigi Milana, settima laurea a 82 anni. “Studiate, la cultura è fondamentale”

Studenti e Internet

Il 23% degli studenti italiani afferma di usare Internet, in orari extra scolastici, per oltre 6 ore al giorno.

Proprio per questo, sono ritenuti consumatori estremi di Internet.

La media di utilizzo Internet degli studenti italiani è di 165 minuti al giorno durante la settimana e 169 minuti nel weekend.

Le medie Ocse, invece, sono rispettivamente di 146 minuti e 184 minuti.