Manca poco per la pubblicazione, fissata per il 2 ottobre, della graduatoria dei test per le facoltà di Medicina e Odontoiatria, Veterinaria e Architettura.

Ma siete sicuri di sapere proprio tutto su come funzionano le graduatorie nazionali?

Sapete la differenza tra assegnato e prenotato o come si procedere per l’immatricolazione?

Cos’è e come funziona la graduatoria nazionale?

Come dice la parola stessa, è la classifica di tutti i candidati a livello nazionale che hanno sostenuto la prova d’ammissione di uno specifico corso di laurea.

Si tratta di un sistema che permette a tutti di concorrere, in base al punteggio ottenuto al test, per tutte le sedi universitarie.

Ogni candidato indicherà le proprie preferenze della sede universitaria scelta: a parità di ateneo, saranno premiati i ragazzi con il punteggio più alto nei test.

Questi verranno sicuramente assegnati alla loro prima scelta. In caso di ulteriore parità (punteggio + sede prescelta), verrà premiato il candidato con il punteggio migliore nelle singole discipline presenti nel test, ordinate per importanza dal Ministero.

In caso di ulteriore e permanente parità, prevarrà il candidato anagraficamente più giovane.

LEGGI ANCHE: Giurisprudenza in Spagna: 500 italiani avrebbero pagato per la laurea

Cosa vuol dire assegnato?

Aver ottenuto un posto nella prima preferenza utile tra quelle indicate all’atto dell’iscrizione.

Inoltre, i candidati “assegnati” hanno 4 giorni di tempo per procedere con l’immatricolazione. Qualora questa non dovesse avvenire, è prevista l’esclusione definitiva dalla graduatoria.

Questo perché non è possibile risultare contemporaneamente assegnati in una sede e prenotati in un’altra.

Cosa deve fare il prenotato?

Se dovessi risultare “prenotato“, invece, hai la garanzia di aver ottenuto un posto in una sede diversa dalla tua prima preferenza.

Quindi potrai immatricolarti nell’ateneo in cui risulti prenotato, sempre entro il termine di 4 giorni.

Qualora questo non avvenisse, non comporta l’esclusione dalla graduatoria; poiché puoi scegliere di attendere ulteriori scorrimenti di graduatoria e sperare di essere assegnato ad una sede collocata più in alto nella lista delle preferenze.

In questo caso, però, dovrai obbligatoriamente confermare entro 5 giorni il proprio interesse all’immatricolazione e attendere le nuove assegnazioni.

Scorrimento di graduatoria: come funziona?

Esclusione di candidati “assegnati” e “prenotati” o eventuali rinunce, determinano lo scorrimento della graduatoria.

Se non si seguono alla perfezione le indicazioni contenute nel Decreto Ministeriale, si viene esclusi dalla graduatoria.

Ogni assegnazione avviene dopo la prima pubblicazione, a partire dal primo scorrimento, fissato al 10 ottobre. I termini previsti si replicano per ciascuna procedura fino al provvedimento fissato dal Decreto Ministeriale di chiusura delle graduatorie.