Università statale e università privata: ma quali sono le differenze tra loro?

Ovviamente è una delle domande che tantissimi studenti, e non solo, si pongono per compiere la giusta scelta o semplicemente per curiosità.

Spesso e volentieri, si crede che le università private siano migliori di quelle pubbliche: ma non sempre è così.

Anche se spesso gli atenei privati risultato essere più performanti, soprattutto grazie alle maggiori entrate, ci sono molte università statali che risultato essere apprezzate in tutto il mondo.

Università privata o università pubblica?

Se fai l’università privata, ti regalano i voti e non ti bocciano: questa è di sicuro una delle credenze più in voga sugli atenei privati!

Tuttavia, anche se in alcuni casi può capitare, non è la norma. Favoritismi o atteggiamenti del genere esistono in parecchie università. Sia statali che private.

Altra differenza che spesso si tiene conto nella disputa tra università è relativa all’organizzazione.

Ma, anche in questo caso, stabilire chi è migliore non è un giudizio unico: tutto dipende da come vengono gestiti i soldi in ogni singola struttura.

Altro importante fattore da considerare è quello dei costi, sia in termini di materiale didattico, sia in rette. Le differenze, infatti, sono oggettive e pendono tutte dal lato delle private: queste, quasi tutte, sono comunque più costose delle pubbliche.

Un altro dato oggettivo riguarda la facilità di ingresso nel mondo del lavoro: chi ha conseguito una laurea in una università privata, numeri alla mano, trova molto più rapidamente un lavoro.

Qual è la migliore?

Non esiste una risposta a questa domanda. Tutto dipende da voi, dalle vostre passioni, ambizioni e volontà.

Tuttavia, se proprio volete un nostro consiglio, leggete qui!