Per tenere viva la memoria di Antonio Megalizzi c’è una pagina sul sito dell’Università di Trento, in cui è possibile pubblicare messaggi e pensieri.

Il giornalista, come ben saprete, è stato assassinato drammaticamente da un terrorista ai mercatini di Natale a Strasburgo.

“La tragica scomparsa di Antonio Megalizzi ha riempito di profonda commozione il nostro Ateneo e tante sono state le persone che in questi giorni ci hanno contattato per condividere una riflessione o un ricordo in sua memoria”, si legge nella lettera inviata dal rettore Paolo Collini a tutti gli studenti dell’Università.

“Con le nostre parole potremo contribuire a tenere viva la sua memoria“.

LEGGI ANCHE: Intesa Sanpaolo sostiene gli universitari: nasce Per Merito

Una pagina dell’università per ricordare Antonio Megalizzi

La pagina è già attiva, il primo ricordo ad essere raccolto è quello del direttore della Scuola di Studi internazionali, Andrea Fracasso.

“La perdita di Antonio, avvenuta a seguito di un atto barbaro e crudele, ha lasciato sgomenti la comunità della Scuola di Studi Internazionali e l’intero Ateneo”.

“Curioso ed entusiasta, studente presente e impegnato, Antonio si distingueva per il suo convinto europeismo, per la fiducia nei valori che ispirano il progetto di integrazione europea e per il desiderio di comprendere a fondo i fenomeni, gli eventi e le istituzioni dell’Unione”.

“Una tragedia ha colpito uno studente della nostra università”, spiega Marco Gozzi, direttore della Corale e dell’Orchestra.

Questa la pagina dedicata al giornalista trentino.