Diffusi i risultati della nuova classifica redatta dal Times Higher Education Europe e Urbino scala quella nazionale.

La più importante agenzia di valutazione degli atenei mondiali ha elaborato per la prima volta una classifica basata su insegnamento e apprendimento, considerando le performance di quattro fattori fondamentali:

  • coinvolgimento degli studenti,
  • interazione con i docenti,
  • prospettive occupazionali,
  • contesto nel quale si svolge la vita universitaria.

LEGGI ANCHE: Ecco le migliori università d’Italia: pubblicato il nuovo rapporto Censis

Urbino città ideale per studiare

Per la prima volta, il Times stila le graduatorie degli Atenei Europei basandosi sulla reputazione degli stessi presso gli studenti interpellandone più di 30.000.

Urbino si colloca in una prestigiosa posizione, nel gruppo tra la 151 e 200, con dati costantemente al di sopra della media nazionale.

In tale ranking, l’Università di Urbino conquista il Primo posto assoluto in Italia per ambiente di studio.

Per il rettore Vilberto Stocchi “è un grande risultato ma anche una conferma: Urbino porta con sé da sempre la definizione di Città Ideale e l’Ateneo ne è parte integrante fin dal Rinascimento. Ora, che per tanti aspetti sia il luogo ideale in cui studiare lo certifica anche la prestigiosa classifica del Times Higher Education. Significa che stiamo portando avanti al meglio questa tradizione senza sederci sul passato”.    

Due aspetti in particolare riempiono di orgoglio il rettore: il primo riguarda la domanda “Se dovessi ricominciare da capo, sceglieresti di nuovo Urbino?” che ha visto rispondere SI con un punteggio di 8,2 rispetto al 7,6 della media nazionale.

Significa che l’ateneo mantiene ciò che promette. Il tasso di abbandoni dal primo al secondo anno è uno dei più bassi d’Italia. Significa che il rapporto che si crea con i nostri studenti è orientato in primo luogo alla qualità dei percorsi formativi, aspetto ben percepito da studenti e famiglie”.

Significativi anche i 6,9 punti (sui 6,4 della media nazionale) di risposta a “In quale misura hai potuto entrare in contatto proficuamente con il mondo del lavoro dopo gli studi, grazie a tirocini e orientamento professionale?”.

Numeri che per Stocchi non arrivano a sorpresa: “sono dati che confermano le classifiche di Almalaurea che ci vedono costantemente al di sopra delle medie nazionali. Questo grazie alle attività di job placement, di tirocini formativi di qualità e ai rapporti con le imprese. Un impegno che la prestigiosa classifica del THE riconosce ora a dimensione internazionale”.

La classifica è visibile su https://www.timeshighereducation.com/world-university-rankings.