In occasione del bicentenario di Frankenstein, il romanzo di Mary Shelley, si terrà a Ca’ Foscariil 21 e 22 febbraio un importante convegno internazionale.

Che vedrà la partecipazione di quarantacinque studiosi provenienti da tutta Europa, dagli Stati Uniti, dal Canada e dalla Corea.

Frankenstein a Venezia

Nato quasi per caso, quando Lord Byron lanciò una sfida amichevole a chi avrebbe scritto la più agghiacciante storia di fantasmi, Frankenstein venne pubblicato anonimo nel gennaio del 1818.

E si rivelò subito un grandissimo successo editoriale.

Ma nessuno allora avrebbe immaginato che l’infelice mostro creato dalla fantasia di una ventenne, al suo esordio, sarebbe riuscito a sopravvivere tutti questi anni.

Il convegno si articola in sessioni parallele e si apre con la relazione plenaria di Marie Mulvey-Roberts, autrice di svariati studi su Mary Shelley.

A questa seguirà, il giorno successivo, quella di David Punter, il maggiore esperto in Europa di letteratura gotica.

A queste relazioni se ne affiancheranno altre sulle riduzioni, i rifacimenti, gli adattamenti per il palcoscenico, le trasposizioni cinematografiche, le serie televisive e i fumetti d’autore.

Scarica qui il programma completo