Saprete già della bella notizia di Ryanair che ha comunicato la cancellazione di più di 2000 voli da qui alla fine di ottobre.

La spiegazione ufficiale della compagnia low cost è quella di doverla fare per smaltire la grande quantità di ferie accumulate dai suoi dipendenti.

Questo prima della fine dell’anno, per migliorare la puntualità dei voli che stava venendo meno a causa della scarsità del personale.

Su Facebook, Ryanair ha scritto che «Abbiamo mancato gli obiettivi fissati per le ferie dei nostri piloti e stiamo lavorando duro per smaltirli in tempo».

Inoltre, hanno sottolineato che le cancellazioni riguarderanno meno del 2% dei circa 2500 voli che Ryanair opera ogni giorno.

Quali sono i voli Ryanair cancellati?

La compagnia avviserà direttamente i passeggeri interessati, il cui volo è stato annullato, con una mail inviata all’indirizzo utilizzato per la prenotazione.

In ogni caso, qui è possibile tenere d’occhio la lista completa (lista completa dei voli cancellati) fino alla fine di ottobre.

In Italia sono stati cancellati voli in partenza e in arrivo negli aeroporti di Bergamo Orio al Serio e Roma Fiumicino.

LEGGI ANCHE: Offerta Apple per studenti universitari: l’elenco di tutti i prodotti disponibili

Volo annullato: cosa potete fare

Le opzione sono due:

  • richiesta di rimborso;
  • modifica del volo cancellato.

Per la richiesta di rimborso, cliccate qui, inserendo i dettagli della prenotazione, per avviare la procedura di richiesta.

I rimborsi saranno accreditati entro 7 giorni lavorativi sulla carta utilizzata per la prenotazione originale.

La modifica del volo cancellato, invece, sarà gratuita.

Per ottenerla è sufficiente inserire la prenotazione originaria qui (ovviamente tutto dipenderà dalla disponibilità del nuovo volo).

LEGGI ANCHE: Cosa mangiano gli studenti? Sushi, hamburger e cucina italiana

E se siete già partiti?

Se siete già nella vostra destinazione di viaggio ed è stato annullato il ritorno, si devono controllare le disponibilità del volo successivo.

Un consiglio? Conservate le ricevute delle spese effettuate a causa della cancellazione del volo.

Questo perché in teoria potranno essere rimborsate le spese sostenute a causa del ritardo (vitto e alloggio).